Un neo iscritto a Cassa Forense potrebbe dover pagare oltre € 4.000,00 di contributi

di  /   /  0 Commenti A- A A+

calculator-385506_1280Spesso leggo e sento che molti sono convinti che tutti quelli che dall’entrata in vigore del regolamento ex art 21 L. 247/2012 saranno iscritti a Cassa Forense dovranno pagare di contributo solo € 800,00 circa, cioè la metà della metà del contributo soggettivo minimo (che attualmente ammonta ad € 2.810,00) e il contributo di maternità.

Ma purtroppo solo ed esclusivamente coloro che hanno una età inferiore a 35 anni riceveranno questo trattamento di favore, secondo l’art 7 del suddetto regolamento.

Coloro che hanno compiuto 35 anni, al momento dell’iscrizione a Cassa Forense, potranno invece godere solo della riduzione a metà del contributo soggettivo minimo ex art 9 del regolamento, quindi pagheranno € 2.246,00, cioè il contributo soggettivo ridotto a metà, il contributo integrativo minimo intero e il contributo maternità.

Al che qualcuno si chiederà: perché allora la gran parte dei 50.000 (circa) iscritti subito dopo l’entrata in vigore del regolamento deve pagare il contributo di € 800,00, anche se ha una età ben superiore ai 35 anni?

Trattasi di una concessione che Cassa Forense ha fatto solo a coloro che al momento dell’entrata in vigore del regolamento erano già iscritti all’Albo e non erano mai stati iscritti a Cassa Forense. Infatti  l’art 12 comma 3 del regolamento così recita:”Nei confronti di coloro che, alla data di entrata in vigore del presente Regolamento erano già iscritti in un Albo forense ma non alla Cassa, le agevolazioni contributive di cui all’art. 7 si applicano senza tenere conto dei limiti di età ivi previsti.”

Dunque tutti coloro che in futuro si iscriveranno all’Albo avendo compiuto 35 anni (e sono molti, come sapete) dovranno subito pagare a Cassa Forense € 2.246,00, salvo ovviamente altri aumenti dei contributi.

Inoltre, nel caso in cui l’iscrizione all’Albo avvenga nella seconda metà dell’anno, il neo iscritto dovrà pagare, nell’anno successivo all’iscrizione, i contributi previdenziale dell’anno precedente e quelli dell’anno in corso, il tutto per la modica somma di € 4.492,00, salvo, come detto, ulteriori aumenti.

© 2015 siamoavvocati.it – Note Legali  Commenta
Seguimi su Facebook / Twitter / Iscriviti alla Newsletter

Ancora nessun commento. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I commenti vengono pubblicati a totale ed esclusiva discrezione dell'autore del blog. Ai fini della pubblicazione sarà valutata l'osservanza da parte del commentatore delle seguenti regole e condizioni:
  1. 1. I commenti devono essere o contenere opinioni personali di chi commenta. L'estrapolazione di piccole parti di articoli è permessa ai fini del proprio commento (il quote).
  2. 2. I commenti devono essere sintetici, pertinenti all'articolo, scritti in italiano (possibilmente) corretto e non in maiuscoletto. Ci si si riserva il diritto di tagliare il commento nei punti superflui.
  3. 3. I commenti non devono essere offensivi, razzisti e diffamatori nei confronti di chiunque, e non possono incitare alla violenza e alla discriminazione. Inoltre non devono essere meramente provocatori e inutili.
  4. 4. I commenti non devono offendere l'autore del blog.
  5. I commenti non possono citare, sostenere e supportare notizie acclarate come infondate e false.
  6. 5. I commenti non possono essere intercalati con volgarità.
  7. 6. I commenti non devono essere inseriti per mero fine di auto-pubblicità del proprio sito o per promuovere un prodotto.
  8. 7. È comunque fatto divieto inserire nei commenti link a siti malevoli, spammers, pornografici e pedopornografici.
I commentatori che violano queste norme verranno contrassegnati come spam e i loro commenti non verranno pubblicati.

Software Popolari