Mediazione e negoziazione assistita. Quando ricorrere all’una o all’altra

di  /   /  0 Commenti A- A A+

mediazione_negoziazionePropongo qui uno schema esemplificativo delle materie per le quali è prevista la mediazione1, ai sensi dell’art. 5, comma 1bis D.L. 28/2010, e quelle per le quali invece è prevista la negoziazione assistita del D.L. 132/2014, art. 2 e ss.

Controversia Mediazione Negoziaz.
Assistita
Affitto di aziende *  
Autotrasporto/sub-trasporto *
Comodato *  
Condominio *  
Contratti bancari/assicurativi/finanziari *  
Diritti reali *  
Divisione della comunione *  
Locazione *
Pagamento, a qualsiasi titolo, di somme inferiori ai 50 mila euro2   *
Patti di famiglia *  
Risarcimento danno da RCA e natanti   *
Risarcimento danni responsabilità medica/sanitari *  
Risarcimento danni da diffamazione stampa/altro mezzo pubblicitario *  
Successioni ereditarie *  

Ai sensi dell’art. 5, comma 4, del D.L. 28/2010, i procedimenti per i quali non sussiste l’obbligo di mediazione sono i seguenti:

  1. Procedimenti per convalida di sfratto.
  2. Procedimenti possessori.
  3. Procedimenti in Camera di Consiglio.
  4. Procedimenti per Decreto Ingiuntivo3.
  5. CTP ai fini della composizione della lite.
  6. Azione civile nel processo penale.

Il ricorso alla mediazione non preclude, ai sensi del comma 3 del D.L. 28/2010, la concessione dei provvedimenti urgenti e cautelari, né la trascrizione della domanda giudiziale.

Per quanto attiene i procedimenti esenti da negoziazione assistita, leggere il seguente articolo, nel quale viene ricordato che la negoziazione assistita entrerà a regime a partire dal 9 febbraio p.v. Per questo motivo, il blog ha pubblicato un modello di procura alle liti con menzione della mediazione e della negoziazione assistita.

Fonti normative: Mediazione, Negoziazione Assistita.

  1. La mediazione è l’attività, comunque denominata, svolta da un terzo imparziale e finalizzata ad assistere due o più soggetti nella ricerca di un accordo amichevole per la composizione di una controversia, anche con formulazione di una proposta per la risoluzione della stessa.
  2. Salvo non si tratti di materie per cui è prevista la mediazione
  3. In fase di opposizione, l’esenzione vale solo fino alla pronuncia sulle istanze di concessione e sospensione della provvisoria esecuzione.
© 2015 siamoavvocati.it – Note Legali  Commenta
Seguimi su Facebook / Twitter / Iscriviti alla Newsletter

Archiviato in: Senza categoria  /  Tags: , , , ,

Ancora nessun commento. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I commenti vengono pubblicati a totale ed esclusiva discrezione dell'autore del blog. Ai fini della pubblicazione sarà valutata l'osservanza da parte del commentatore delle seguenti regole e condizioni:
  1. 1. I commenti devono essere o contenere opinioni personali di chi commenta. L'estrapolazione di piccole parti di articoli è permessa ai fini del proprio commento (il quote).
  2. 2. I commenti devono essere sintetici, pertinenti all'articolo, scritti in italiano (possibilmente) corretto e non in maiuscoletto. Ci si si riserva il diritto di tagliare il commento nei punti superflui.
  3. 3. I commenti non devono essere offensivi, razzisti e diffamatori nei confronti di chiunque, e non possono incitare alla violenza e alla discriminazione. Inoltre non devono essere meramente provocatori e inutili.
  4. 4. I commenti non devono offendere l'autore del blog.
  5. I commenti non possono citare, sostenere e supportare notizie acclarate come infondate e false.
  6. 5. I commenti non possono essere intercalati con volgarità.
  7. 6. I commenti non devono essere inseriti per mero fine di auto-pubblicità del proprio sito o per promuovere un prodotto.
  8. 7. È comunque fatto divieto inserire nei commenti link a siti malevoli, spammers, pornografici e pedopornografici.
I commentatori che violano queste norme verranno contrassegnati come spam e i loro commenti non verranno pubblicati.

Software Popolari