Archivio per Etichetta:Professione

La proposta. Contributi figurativi per gli avvocati in difficoltà

di  •   •  Replica

Le strade per uscire da questa situazione sono molteplici ma alcune impraticabili come sarebbe un eventuale condono, totale o parziale, delle omissioni contributive. Se non si vuole usare la leva contributiva per sfoltire il numero, debordante, dell’Avvocatura italiana, la soluzione a me pare piuttosto semplice e consiste nell’applicare, dopo averla fatta propria, la normativa INPS in… Leggi di più →

Se l’avvocato incolpato non gode delle garanzie previste dall’art. 111 Cost.

di  •   •  Replica

Lo afferma il CNF, che ha negato all’incolpato il diritto all’ultima parola nel procedimento disciplinare a suo carico, in quanto a tale procedimento non si applica l’art. 111 Cost., bensì l’art. 97 Cost. secondo cui vanno assicurati – nel procedimento disciplinare – il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione. La massima: Nel procedimento disciplinare avanti al… Leggi di più →

L’avvocato che telefona al (potenziale) testimone viola il codice deontologico

di  •   •  1 commento

Lo ha affermato il Consiglio Nazionale Forense. L’avvocato che telefona al testimone o a un potenziale testimone per intrattenersi con lui sull’oggetto del procedimento con forzature e suggestioni dirette a ottenere una deposizione compiacente, viola l’art. 52 del codice deontologico, benché (in questo specifico caso) non commetta il reato previsto all’art. 377 c.p. (intralcio alla giustizia)…. Leggi di più →

Il procedimento disciplinare a carico dell’avvocato. Sintesi

di  •   •  Replica

L’avvocato può essere soggetto a procedimento disciplinare in diversi casi. Essenzialmente, per violazione di alcuni obblighi previsti dalla legge professionale, oppure, più frequentemente, per violazione delle norme deontologiche. Nel 2014 è stato introdotto il nuovo procedimento disciplinare con regolamento n. 2/2014, che dà attuazione alla legge 247/2012, per quanto riguarda le fasi del procedimento. A tal… Leggi di più →

I fondi europei anche per gli avvocati. La norma nella legge di stabilità

di  •   •  Replica

I fondi europei per i professionisti, e dunque anche per gli avvocati, ha avuto un iter davvero travagliato in Parlamento a causa di un incidente diplomatico con le professioni non regolamentate. Previsto tale diritto da un emendamento approvato il 15 novembre scorso, ha infatti rischiato di venire cancellato a causa di una ambiguità della norma che pareva… Leggi di più →