Archivio per Etichetta:codice deontologico

Avvocati e pubblicità. L’Autorità Antitrust se la prende ancora con il codice deontologico forense

di  •   •  Replica

La liberalizzazione della professione di avvocato è un argomento scottante, che divide il mondo forense, e cioè tra chi propone una completa deregolazione della professione in favore del mercato e chi invece resiste e sottolinea la peculiarità del ruolo dell’avvocato nella tutela del diritto di difesa costituzionalmente garantito. Personalmente mi trovo nel mezzo, seppure più… Leggi di più →

Il regolamento sulla pubblicità del Codice Deontologico Forense

di  •   •  Replica

Con il decreto n. 38 dell’11 marzo 2015, è stato pubblicato il regolamento sulla pubblicità del codice deontologico forense. In particolare, il regolamento impone l’obbligo per il CNF, la Cassa Forense e gli ordini circondariali, di pubblicare sui loro siti internet ogni modifica del codice deontologico, entro 30 giorni dalla pubblicazione nella gazzetta ufficiale. Art…. Leggi di più →

Il diritto di difesa non deve comportare offese e insinuazioni sul giudice e la controparte

di  •   •  Replica

Secondo una sentenza del Consiglio Nazionale Forense, datata 10 giugno 2014 (n. 85), il diritto di difesa è un diritto che l’avvocato deve poter esercitare in modo rigoroso, nell’interesse della parte, con tutti gli strumenti offerti dal diritto processuale, e con il dovere di criticare, anche severamente, la decisione giudiziale in sede di impugnazione, evidenziandone… Leggi di più →

Quando associarsi a un avvocato di fantasia procura una sanzione disciplinare

di  •   •  Replica

E’ accaduto anche questo. Un avvocato, in un contenzioso civile aveva affiancato il proprio nome a quello del noto personaggio romanzesco, creato da Gianfranco Carofiglio, l’avvocato Guido Guerrieri, interpretato in TV da Emilio Solfrizzi (v. foto). Un’associazione costata all’avvocato, che ha subito il procedimento disciplinare, al quale è seguita la sanzione dell’avvertimento e la cancellazione dalle liste dei… Leggi di più →

Gli avvocati internauti e il nuovo codice deontologico non vanno d’accordo

di  •   •  2 commenti

Mi chiedo sinceramente chi abbia scritto la norma del nuovo codice deontoligico che recita in modo criptico e ambiguo che “l’avvocato può utilizzare, a fini informativi, esclusivamente i siti web con domini propri senza reindirizzamento, direttamente riconducibili a sé, allo studio legale associato o alla società di avvocati alla quale partecipi, previa comunicazione al consiglio dell’ordine… Leggi di più →